Top menu

Abbellimento della regione e organizzazione di manifestazioni popolari, questi sono i principi citati nello statuto trascritto più avanti su cui il comitato del 1961 ha iniziato l’attività. Dopo ben SO anni gli scopi non sono mai cambiati contrariamente al mutamento di abitudini della società. La nostra associazione ha lasciato un’impronta profonda sulla collina locarnese, basti pensare a tutti i sentieri pedestri fra Minusio e Cardada, attraversando i monti di Giorledo, Cordonico e Chiodo.

Manteniamo la tradizione per quel che concerne l’attività pedestre, però abbiamo saputo orien­tarci anche alle nuove esigenze della società odierna; con questo principio è stata realizzata la ciclopista che collega l’Alpe di Cardada alla Val Resa, alla quale abbiamo dedicato un capitolo in questa pubblicazione.

La Pro Minusio si è anche attivata in ambito energetico, ambientalistico, acquistando dalla Car­tiera diTenero il laghetto diTendrasca, sbarramento idroelettrico. Purtroppo diverse buzze, cau­sate dai temporali, lo hanno completamente ostruito.

Per il comitato attuale è un piacere festeggiare questo anniversario con un progetto di ripristino di vecchi sentieri mai dimenticati, ma purtroppo abbandonati, inoltre questa pubblicazione sicu­ramente contribuisce a rievocare le attività portate a termine dalla nostra associazione. Ringrazio Fortunato Grossi e Ambrogio Rusconi per le informazioni e la documentazione messe a nostra disposizione.

Un grazie particolare a Silvano Pezzoli che ha provveduto alla ricostruzione di mezzo secolo di vita della nostra associazione.

 

Luca Malacrida

Joomla templates by a4joomla